Recensione

L’antica saggezza dell’India entra in contatto con i lettori occidentali: un libro straordinario per questo incontro.

Pubblicato nel 1946, poi ampliata e riveduta nel 1951, è un libro per il tempo di oggi, per i ricercatori spirituali di oggi.
Yogananda ci descrive i suoi incontri, da Yogi, con leader spirituali, santi, premi nobel della fisica e politici.
Yogananda è stato uno dei più importanti mistici indiani.
Ha vissuto tantissimi anni negli Stati Uniti, diffondendo il suo messaggio nel mondo occidentale.
E’ l’ideatore del Kriya Yoga, una serie di tecniche meditative utili per fare elevare l’anima verso il divino.
Fondò la Self Realization Fellowship, a Los Angeles attiva ancora oggi per diffondere il Kriya e formare nuovi maestri.

Questo è un libro che è una pietra miliare della spiritualità.

Fornisce, attraverso il pensiero e la vita di persone illuminate, molte risposte a domande che spesso ci poniamo.
E’ uno di quei libri da leggere almeno una volta nella vita: Steve Jobs ne regalò uno ad ogni persona presente al suo funerale.
Questo libro può elevare il pensiero intimo di chi lo legge, aiutando a scavare dentro sè stessi.
Potremo iniziare un percorso di amore, intimo, con noi stessi, per elevare il nostro percorso spirituale.

Un libro che è anche un amico, che può aiutarci in vari periodi della nostra vita.

Torna in alto